mercoledì 27 agosto 2008

MARMELLATA DI FRUTTI DI SAMBUCO












Sono incazzatissima a volte penso tra me e me ma sarò normale ho fatto marmellata con circa 10 e dico 10 kg di frutti di sambuco prima sono andata a cogliere i frutti poi li ho lavati per bene ancora a cappelle poi ci ho tolto tutti i rametti uno per volta(sembrano dei rami di corallo e mi dispiaceva tanto buttarli cosi li ho conservati e fatti essiccare,cosi a Natale farò qualche composizione) poi ho messo a bollire i frutti per 2 m' e li ho passati per togliere i semini li ho rimessi in pentola e mi è venuta la brillante idea di non usare il fruttapec visto che mi ero dimenticata di comprarlo e di fare la marmellata come un tempo facendola bollire per un paio di ore lentamente però visto che non mi piace troppo dolce ho usato solo 400gr di zucchero per kg di frutta e in più avevo solo tre limoni che contengono la pectina per addensare la marmellata cosi dopo due ore dico due la marmellata era ancora sciroppo e cosi è restata cosi ora ho 12 vasetti di" marmellata sciroppo"saranno sicuramente buonissimi durante l'inverno magari quando si ha la tosse e il catarro come dice la mia cara amica Michelina ma le crostate come le farò?se avete qualche suggerimento ve ne sarò grata.
La marmellata di frutti di sambuco è davvero buonissima tra l'altro gli alberi di sambuco si trovano ovunque in campagna e in montagna sono biologici e gratis basta solo un po di buona volontà però bisogna sapere che i frutti crudi non si possono mangiare.
Ora sono ancora incazzata ma appena mi passa sono sicura che andrò a cogliere altri frutti per fare almeno tre vasetti stavolta per bene usando il succo di 2 limoni per kg di frutta e almeno 500gr di zucchero e una busta di fruttapec.
In questo periodo ci sono anche le more io le conservo lavate e asciugate con una spolveratina di zucchero nelle bustine e poi surgelate,in inverno le userò per farne dei dolci.

23 commenti:

astrofiammante ha detto...

che belleee sembrano perle nere e rami di corallo, belle foto anche quelle con i cesti.....io la marmellata la faccio sempre senza fruttapec...però in quantità di mezzo kg......chissà se tu la rimettessi a bollire con un pò di limone in più...
oppure preparare uno sciroppo denso a parte e aggiungerlo...oppure usa i tuoi vasetti per fare della gelatina,..sono solo suggerimenti ma non provati, non sono molto esperta, ciaoooo!

Cindystar ha detto...

Ciao cara, hai fatto proprio man bassa tra i sambuchi!
Io proverei a fare così: prendi 500ml di marmellata, la riscaldi sul fuoco e ppoi, da calda, ci aggiungi un paio di fogli di gelatina precedentemente ammollata in acqua fredda e ben strizzata. Sciogli bene, invasi,lasci raffreddaree metti in frigo. Dopo un paio di giorni la assaggi e vedi se è rassodata e se ti piace, nel qual caso puoi continuare a farlo col resto.
Io non la rimetterei sul fuoco a cuocere di nuovo perchè l'hai già cotta tanto.
Se dovesse essere una soluzione valida, ricorda che poi dovrai rilavare tutti i vasetti per bene, sterilizzarli in forno a 110° per almeno mezzora (i tappi li puoi bollire e poi passare l'interno con un goccio di alcool da liquore), invasare sempre a caldo, subito chiudere e capovolgere fino a completo raffreddamento, così i barattoli si sterilizzano di nuovo e vanno sottovuoto.
Fammi sapere, e buon lavoro!
I rametti sono proprio belli,ora vado in cerca anch'io, sono piena nei campi qui intorno di sambuchi!
E guardo nei miei libri di marmellate cosaconsigliano e poi ti dico!

panettona ha detto...

fantastica questa marmellata, mai fatta e pensare che sono circondata da frutti di sambuco ...
a me è capitato il contrario ho preparato quella di more di rovo e una parte è diventata troppo dura, quella fatta in un secondo momento è venuta meglio ...
devo dirti però che io non amo usare gli addensanti per la marmellata, il sapore è molto diverso, l'anno scorso mia mamma si è fatta venire la brillante idea di utilizzarlo per quella di fichi, che ador,o ed è ancora là nessuno l'ha mangiata, sa troppo di artefatto ... preferisco stare a girare ore, immagina che per fare addensare quella di prugne ( era davvero tanta) abbiamo dovuto tenerla per più di quattro sul fuoco, ma è una delizia ...
per quel che riguarda la tua " salsa" di sambuco" posso consigliarti di utilizzarla come copertura delle cheesecake o come ripieno dele crostate aggiungendo biscotti o fette biscottate tritate fino a raggiungere la giusta consistenza...
a presto!

Francesca ha detto...

nuuuuuuuuuuuu mannaggia mi dispiace tanto che non sia venuta...ho assaggiato una sola volta la marmellata di sambuca e ne sono rimasta folgorata
Excalibur
http://essenzaindivisibile.wordpress.com

papavero di campo ha detto...

per prima cosa complimenti per l'energia di tutta la faccenda! questo è il bello&folle delle donne quando vogliamo eccedere!

come suggerimento, rinuncia al fruttapec, ed usa la mela (non so del limone) che è ricchissima di pectina e sopratutto la cotogna,
cmq anche l'attuale preparazione è è di tutto rispetto, penso ad un uso come sciroppo, a spennellature su cheesecake e a annegamenti di gelato gusto crema fiordilatte o yogurt per via dell'imbattibile bianco e rosso!

splendide le carcasse coralline per poetici alberelli natalizi!

salutoni e carezze ai tuoi animali!

Susina strega del tè ha detto...

Bella l'idea di seccare i rametti per farci delle composizioni natalizie! Brava e fantasiosa come sempre!!
Io la marmellata di sambuco non l'ho mai assaggiata, ma è davvero così buona? E la si trova anche in commercio oppure devo andare per sambuchi? Io lo farei anche ma se poi non mi piace?

Heidi ha detto...

ciao!!
ti ho già risposto sul mio blog al post "c'è da diventare pazzi".... ti chiedo infinitamente scusa per quello stupido malinteso!!!
ora vado aggiungerti ai miei link!
cambiando discorso:
sai che non sapevo che si potesse fare la marmellata con i frutti di sambuco?! sapevo di bevande e sciroppi fatte con i fiori di quest'ultimo ma della marmellata proprio no!! O____o
pensa che mio marito le bacche del sambuco le usa come esca quando va a pescare!!!!

a presto carissima!

vicann ha detto...

Abbiamo avuto il privilegio di assaggiare la crostata e lo sciroppo di sambuco, "buenisimos" entrambi! Povera te per il lavoraccio! ma tu sei cosi!!!! Sono contenta di rincontrarci ci aspetta il lungo inverno, chi sà che ci verrà in mente ...

a.o. ha detto...

Daaai, niente muso! secondo me con la tua mente creativa e fantasiosa troverai di certo il modo di utilizzare questa squisita conserva di sambuco.
Le foto sono bellissime, complimenti.
a.o.

cocozza ha detto...

ASTROFIAMMANTE come poi vedrai ho rimediato ma è proprio vero sembrano proprio delle perle nere su rami di corallo

CINDYSTAR grazie per tutti i consigli sei davvero carina benvenuta anche io passo da te

PANETTONA visto che ci sono cosi tanti sambuchi anche da te provala davvero non te ne pentirai grazie per i consigli

FRANCESCA anche io quando l'ho assaggiata sono rimasta folgorata
benvenuta sono passata anche io da te e ci passerò ancora

PAPAVERO DI CAMPO avevo pensato anche io alla mela ma poi visto che da me non sono ancora mature ho preferito rimediare senza fruttapec ma con più zucchero e limone

SUSINA devi assaggiarla che è buonissima e penso che la trovi in commercio io ho anche le caramelle di frutti di sambuco che sono altrettanto buone

HEIDI accetto sicuramente le tue scuse certe volte purtroppo capitano i malintesi l'importante è chiarirsi e io sono davvero contenta che ci siamo chiarite e magari se ti capita un albero di sambuco di fare i frutti e provare questa marmellata che è buonissima

VICANN ola compagnera che bello leggerti e si ci aspetta un lungo inverno ma noi lo addolciremo sicuramente con tante cose buone

A.O grazie per i complimenti ho già rimediato c'è sempre un rimedio

bacioni a tutte e grazie per l'aiuto
cocozza

cat ha detto...

ciao coco', prova la marmellata di prugne e sambuco, è una buonezza!
ma come ti è venuto in mente sambuco e cocco??? che adesso mi hai messo questa pulce nell'orecchio ...saluti golosi, cat

AH mi è venuto in mente come utilizzare lo sciroppo marmellata, aggiungi pari peso di sciroppo e di alcool per liquori, o ancora meglio una buona grappa, se è troppo forte aggiungi pochi cucchiaini per volta di acqua bollita e raffreddata e una stecca di vaniglia, lascia in infusione un mesetto e provalo, ha un gusto quasi di cioccolata!

salsadisapa ha detto...

questa me la segno! ho visto le bacche mature qualche giorno fa, ma avevo già raccolto le more e non sapevo più dove metterle :) appena mi ricapitano ci faccio questa marmellata! grazie :D

ah.. un'altra cosa: non so perché ma appena apro il tuo sito mi appare un messaggio dell'antivirus :O

salsadisapa ha detto...

dimenticavo: io non uso mai il fruttapec perché contiene conservanti, però se aggiungo limone e una mela alla marmellata mi si addensa sempre! mi pare strano che la tua sia rimasta liquida: proverò poi ti dico! ciaooo :-)

Rita ha detto...

Ciao a tutte/i,
alla mia veneranda età ho scoperto che si può fare la marmellata anche con i frutti di sambuco, così oggi ho raccolto le bacche e ora sto facendo la marmellata,ma ho qualche dubbio:non è che esistono specie diverse di sambuco? Il fatto è che non mi sembra di sentire l'odore classico delle marmellate e non vorrei che fosse tossica. Spero possiate chiarire i miei dubbi.
Ciao Rita

Rita ha detto...

....e questa mattina in casa ho permane ancora un odore non proprio gradevole nonostante ci siano tutte le finestre aperte.
Sembra a detta di mia figlia,''puzza'' di piedi.
Secondo voi è normale?
Ciao Rita
ore 11:48

Gatta ha detto...

hai fatto un lavoro pazzesco!!!
è un'pò che cerco la ricetta della marmellata di sambuco, ed ho trovato diverse versioni,quasi tutte con le mele o con frutta pec, io sono reduce dall'aver fatto kg di marmellate XD e vorrei far questa alterandone il gusto il meno possibile...
Evitando di usare fruttapec o mele...
Te che sei più esperta di me...che mi consigli?
Lascio anche la mia mail nel caso qualcuno vofglia darmi la ricetta precisa...
Grazie e ancora complimenti!!!

anna ha detto...

Ciao! Mi sono imbattuta per caso nel tuo blog e ne sono rimasta incantata. C'è grande poesia. Comunque ti scrivo per darti un consiglio sulla tua marmellata e sulle prossime. Potresti ribollirla assieme a delle fette di mela, che con le loro pectine addenserebbero il composto. Su un blog ho trovato questo: "ad Agosto si raccolgono le bacche, si staccano dai corimbi e si mettono a cuocere a fuoco medio, aggiungendo zucchero a piacimento (io adopero fruttosio). Volendo, si può fare l'operazione anche con fette di mela: infatti la mela contiene pectina (aggregante naturale) e dà la consistenza alla confettura che ne risulta. Si mette in vasetti tipo Bormioli e si sterilizza il tutto.
Ricordo che se le bacche si colgono ora, avremo una marmellata più liquida (avremo l'accortezza di aggiungere allora poche fette di mela alla cottura) . Invece, se la raccolta viene fatta ad Agosto molto inoltrato, le bacche sono meno ricche di acqua e la consistenza è più solida, per cui - volendo - si può far a meno delle fette di mela." Spero di esserti stata utile. Ciao

marco campagnoli ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
marco campagnoli ha detto...

Scusa dimenticavo, la ricetta che ho io dice di far scolre i frutti dopo averli cotti in un canovaccio di lino per una notte intera, e dopo aver raccolto il tutto di far bollire ancora con un numero x di mele cotogne per addensare, zucchero va bene quello che usi.

marco campagnoli ha detto...

stesso problema, ma la puoi utilizzare ugualmente per le crostate non devi esagerare con la quantità, una volta infornata asciuga

Moni e Max ha detto...

Oggi ci provo :-)

Giuliano Bernardi ha detto...

Io e mia moglie abbiamo appena finito di pulire 27 kili di sambuco, a raccoglierlo sono bastate 2 ore , a pulirlo 3 giorni !!!!!!!!!!!

cocozza ha detto...

Giuliano Bernardi:ora avete una bella gatta da pelare per cuocere e passare ancora, forse è meglio che vi procurate un grosso setaccio tanto limone e qualche mela buon lavoro!!!
cocozza