mercoledì 8 aprile 2009

FORZA E CORAGGIO PER LA POPOLAZIONE TERREMOTATA!


Quando è venuto il terremoto in Irpinia avevo 14 anni,sono viva per miracolo e i giorni che vennero dopo furono duri molto duri cosi potete immaginare come sto in questi giorni un dolore grande come un macigno che mi comprime e piango piango e mi sento impotente.Però voglio essere molto vicina a tutte quelle persone che stanno vivendo questo momento terribile, chi l'ha vissuto non lo dimenticherà mai più, però si andrà avanti si deve andare avanti, come potete notare sul lato sinistro del mio blog c'è il ricordo di quel momento ma ci sono anche le cose belle che sono venute dopo e che verranno ancora.Dopo il silenzio di questi giorni ho pensato che fosse il minimo dire due parole su questo blog e mandare un abbraccio enorme anche se virtuale a tutta la popolazione dell'Abruzzo.Ho messo una foto che è come il mio morale in questi giorni è una foto che ha fatto mio marito l'ha fatta al lago carsico del mio paese ora è tutto pieno di acqua con la nebbia ma poi l'acqua si asciugherà e ci sarà un prato bellissimo con tanti fiorellini gialli.Questo vuole essere il mio augurio per loro.

7 commenti:

Saretta ha detto...

grazie per la testimonianza Cocozza..
Ti auguro una Felice Pasqua!
Bacione
saretta

papavero di campo ha detto...

cocozza le tue parole portano il peso non più cancellabile di ricordi dolorosi e la capacità di una comprensione pietosa attraverso la memoria e la condivisione
lo sai che sono abruzzese (mio cugino e la sua famiglia che vivono all'Aquila sono fortunatamente usciti indenni)questi luoghi questa gente colpita a caso all'improvviso da distruzione lutto e perdite a catena,ci suscitano tutti i sentimenti umani di partecipazione e di augurio e di fiducia e di speranza nella forza della vita che continua

sciopina ha detto...

cara cocozza avevo cinque anni e me lo ricordo benissimo come fosse ora. Non lo scordi per tutta la vita un evento cosi'. Non ho scrittu nulla nel mio blog a proposito perchè proprio non ne ho avuta la forza.
Ti auguro una buona pasqua...e spero di vederti..
un abbraccio
sciopina

frenci ha detto...

carissima Cocò, nonostante questi momenti siano per te e per tutti noi molto tristi, auguro a te ed alla tua famiglia una buona e serena Pasqua, un abbraccio

Nanny ha detto...

Io ne avevo 10,ho ancora in mente la paura di non riuscire a scendere i 6 piani che mi avrebbero portata in salvo,grida,pianti ancora nelle orecchie.Per foruna noi della provincia di Napoli non abbiamo vissuto il dramma della distruzione ma solo quello della paura.Vedere oggi qst scene così forti mi stringe il cuore,speriamo presto ritorni a brillare il sole su questi paesi distrutti dalla forza della natura!

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Cara Cocozza, ti ringrazio per le tue parole, anche sul mio blog.
Chi meglio di te può sapere come si sente ora la popolazione abbruzzese.
Prego davvero che riescano a tornare presto alla normalità, anche se la strada è dura e lunga.
Un abbraccio forte
Alex

cocozza ha detto...

SARETTA
PAPAVERO
SCIOPINA
FRENCI
NANNY
ALEX
vi ringrazio per gli auguri e le parole di conforto
un abbraccio forte a tutte voi
cocozza