mercoledì 10 dicembre 2008

DITALI RIGATI CON COZZE E FAGIOLI






Quanto tempo che è passato dall'ultimo post mi sento quasi in imbarazzo, spaesata, non è stata colpa mia ma il tempo a volte vola specialmente quando si lavora tanto poi ci si mette anche l'influenza chiamiamola cosi e i mille altri impegni comunque ora il mio tempo lo dedico a questo mio angoletto di vita che amo tanto, oggi con una minestra sempre molto semplice e di tradizione nella mia regione, che a me piace tanto.
DITALI RIGATI CON COZZE E FAGIOLI
ditali rigati di Gragnano che mantengono una buonissima cottura
cozze grosse spagnole
passata di pomodoro
dado vegetale casalingo
fagioli piccoli a buccia finissima cotti
mezzo bicchiere di vino bianco
aglio
olio evo
peperoncino
In un tegame con l'olio soffriggere l'aglio e il peperoncino aggiungere la passata giusto per rendere rosato il sughetto,un cucchiaino di dado casalingo vegetale i fagioli lessati con un po di acqua di cottura.
A parte fate aprire le cozze ben pulite (io le pulisco con una spazzolina che si usa per pulire la griglia che ho pagato 3 € che trovo comodissima) in un tegame con il vino bianco,una volta aperte sgusciarle e insieme al liquido filtrato versarle nel sugo di fagioli,cuocere a metà cottura la pasta scolarla e versarla nel tegame del sugo e terminare la cottura aggiungere volendo ancora un filino di olio e del prezzemolo tritato fine e servire.

7 commenti:

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Mi stavo preoccupando! Questi sono sempre periodi stressantissimi. Manca poco e possiamo rilassarci durante le feste.
Intanto coccoliamoci con questa zuppa.
Un abbraccio
Alex

Viviana ha detto...

sono io che mi vergognooooo!!! da quanto tempo è che non passo qui da questo tuo angolo di vita che piace tantissimo anche a me!!!
che bontà questa tua zuppa coccola! adoro l'abbinamento pesce-legumi... fagiole e cozze l'ho assaggiato insieme ai cavaelli e me ne sono innamorata... non mi resta che fare la tua super zuppa! un bacio

Saretta ha detto...

Lascia stare il periodo frenetico, che voglia di vacanza!!!
E se a coccolarci c'è una zuppa come questa..che meraviglia!
Un bacione
saretta

Heidi ha detto...

zuppa buonissima! brava!
guardando le tue foto sulla colonna di sinistra ho visto che hai scritto che non sapevi che bacche fossero quelle che hai fotografato in un giardino in Germania: ebbene, quelli sono frutti di Taxus Baccata; comunemente detto "Tasso".
è una pianta della famiglia delle conifere e viene usata prevalentemente da siepe.
cresce molto lentamente ed è chiamata anche "albero della morte" per la sua elevata tossicità delle foglie e dei rami.;)

papavero di campo ha detto...

pasta e fagioli è già di per sé una splendida accoppiata, aggiungere delle belle cozze e servire nella pignatina è irresistibile per una golosona come me!

panettona ha detto...

era da un po' che non passavo :-(
ma com'è che siamo sempre di fretta ?? :-(
complimenti per la zuppa e per la torta goduriosa!

cocozza ha detto...

ALEX è proprio così non vedo l'ora di rilassarmi un pò

VIVIANA ma che vergogna sono felicissima che sei passata

SARETTA sei sempre cosi dolce

HAIDI è nientepocodimeno che il tasso "l'albero della morte"eppure è una pianta così bella! grazie per l'informazione sei davvero brava ed espertissima
PAPAVERO un'accoppiata davvero deliziosa e semplice cozze e fagioli
PANETTONA ultimamente sono sempre di corsa spero che dopo le feste riesco ad organizzarmi meglio

bacioni a tutte cocozza