giovedì 5 giugno 2008

SCIROPPO DI SAMBUCO e PRIMO PORCINO DELL'ANNO







Dopo tanta pioggia quanto è bello poter camminare in montagna a cercar funghi,Azad il mio cagnolone già capisce quando è il momento di salire in macchina, si va in montagna! e tutto scodinzolante salta su, dopo pochi minuti il profumo di timo t'invade e Azad incomincia a correre felice un po da mio marito un po da me, quest'anno il primo porcino è stato mio marito a trovarlo un unico e solo porcino ma grosso e profumato,poi c'erano tanti sambuchi in fiore e allora che si fa !tante ombrelle per fare lo sciroppo di sambuco ce ne vogliono una dieci quindici ombrelle belle fiorite messe in un cestino per non farle rovinare,metterle poi in un contenitore di vetro con due limoni biologici a fette alternando ombrelle e fette di limone,coprire con un litro di acqua calda e lasciarlo riposare per una notte dopo di questo si filtra si aggiunge un chilo di zucchero (io però ne ho aggiunto 800gr) e volendo si può usare quello di canna bianco e portare in ebollizione una decina di minuti,volendo ma non necessario si può anche aggiungere un bicchiere di aceto di mele e far evaporare per qualche minuto.Si conserva per molti mesi ed è un ottimo dissetante diluito con acqua fresca o con ottimo spumante.Questo sciroppo la mia amica Michelina in Germania lo usa oltre che come dissetante e nello spumante anche quando si ha la tosse.

10 commenti:

Alex e Mari ha detto...

Meraviglioso lo sciroppo di sambuco! Ed un vero toccasana per la tosse. Anche io d'estate lo mischio all'acqua ed è piacevolmente dissetante.
Hai mai provato a mangiare i fiori di sambuco fritti in una semplice pastella? Sono buonissimi.
E che dire del porcino ... bello e buono.
Ciao, Alex

JAJO ha detto...

Stupendo lo sciroppo di sambuco, non lo conoscevo :-D
Ma dove lo trovo qui ?!? :-(
E ci credo che ci sono già i porcini in giro, con tutta questa pioggia... :-(
Già me lo immagino su una bella griglia....
Jacopo

sciopina ha detto...

che bello ma dove le trovi tutte queste cosine buone e sane? Nei boschi di volturara?
So che ha piovuto tanto...allora i porcini..abbondano!
a ppresto
sciopi

manu ha detto...

complimenti! il tuo blog è interessantissimo!
a presto

marcella candido cianchetti ha detto...

lo sciroppo di sambuco deve essere delicato e profumatissimo buona giornata

cocozza ha detto...

Alex al più presto devo provare i fiori in pastella(se solo smettesse di piovere!)

Jaio io non so dove stai ma appena fuori città in ogni siepe proprio ovunque in montagna e in campagna ci sono alberi di sambuco spontanei alti e bassi tutti fioriti, poi voglio dirti che la pioggia è troppa, anche i porcini hanno bisogno di sole.

Sciopi non solo nei boschi basta guardarsi intorno che le cose buone ci sono ovunque e poi come ho detto a Jaio la pioggia è troppa anche per i porcini abbiamo bisogno un po di sole ora

grazie Manu e benvenuta

Marcella buona giornata anche a te

a presto a tutti cocozza

Lilith strega del tè ha detto...

Il sambuco nello spumante per la tosse, questa non la sapevo, sono stata due settimane con una tosse tremenda a saperlo prima......
Mi scrivo la ricetta!!!
ciao bella e buon week end!!!!

cocozza ha detto...

Lilith streghetta cara lo sciroppo per la tosse si, ma non nello spumante ma in una tisana o acqua tiepida!
birichina! altrimenti ti sbronzi ma la tosse non passa ah!ah!ah!

cat ha detto...

ciao cocozza, buono l' Holersaft, come lo chiamano dalle mie parti, ho inaugurato il mio blog proprio con questa ricetta!
Per la tosse, in Alto Adige Südtirol, si cuoce il succo delle bacche mature di sambuco con la stessa quantit'a di zucchero, fino ad ottenere una gelatina consistente, un vero toccasana per la raucedine e il mal di gola.
saluti golosi cat

cocozza ha detto...

Cat anche questa del succo dei frutti maturi conosco e anche la marmellata è strepitosa io ne ho fatte delle crostate ed erano buonissime e anche con burro a colazione,la ricetta che ho usato questa volta è proprio tua e dall'ora non mi sono più staccata di venirti a trovare sul tuo blog ora ne devo fare un altro po con l'aceto di mele e lasciandolo già con lo sciroppo di zucchero per 4 giorni in infusione.
a presto cocozza